Come Coltivare la Protea

Molto coltivate nel secolo scorso, le piante del genere Protea hanno in parte perduto la loro popolarità e solo 6 specie vengono coltivate come ornamentali, in appartamento o in aranciera. Ecco a te un’utile guida per conoscere segreti e astuzie delle coltivazione di queste piante.

Si tratta di piante arbustive, raramente erbacee, con foglie alterne o sparse, a margine intero, di forma assai varia. I fiori sono riuniti in densi capolini solitari o globosi, avvolti da brattee nerastre oppure colorate, sovrapposte le une alle altre come nel carciofo. Comunque non sono piante difficili da coltivare e hanno un grande valore ornamentale.

Le piante hanno bisogno di un’esposizione molto luminosa e non disdegnano l’esposizione ai raggi diretti del sole. La temperatura minima invernale non dovrebbe scendere al di sotto dei 16 gradi, l’ideale è posizionarla in un appartamento riscaldato, con una temperatura tra i 18 gradi e i 20 gradi. Da maggio a settembre può essere coltivata sul terrazzo.

Le innaffiature devono essere regolari, anche quotidiane, in estate, in modo da mantenere il terriccio sempre umido, senza però far ristagnare l’acqua. Durante il periodo di attività vegetativa, è consigliato aggiungere del fertilizzante liquido all’acqua delle innaffiature, almeno una volta ogni dieci giorni.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *