Come Determinare il Valore della Corrente in un Solo Ramo

In questa guida vi spiego come, nel caso di reti con un unico generatore, ricavare il valore della corrente in un solo ramo. In questo caso non vi converrà calcolare tutte le correnti parziali, ma utilizzare il metodo della posizione arbitraria. Fate bene attenzione ai passaggi perchè non è un problema di facile soluzione.

Ricorda che, in generale, se la resistenza R rimane costante, moltiplicare la tensione per una costante K significa ottenere una corrente nel circuito K volte quella precedente e viceversa. Detto questo, comincia a porre un valore arbitrario, molto probabilmente sbagliato, falso quindi alla corrente richiesta. Per comodità, poni I5 = 1 A. Fissato questo valore I5, dovrai determinare il valore di E’.

Risulta essere deve risultare con un valore differente da E. Nella diversità tra il valore di E del generatore assegnato e quello E’ che hai calcolato, troverai la soluzione del problema. Basterà infatti che tu ricavi il valore K del rapporto tra le due E, per cui applicherai la formula: K = E / E’. Per la linearità ricavata, le correnti parziali daranno quelle reali se le moltiplicherai una ad una per il valore di K.

Ora puoi trovare la corrente richiesta e quindi, dato che I = 1 A, il valore che devi ottenere sarà ricavabile con: U’ = R5. I’ = 5. 1 V, I4 = Ucd / R1 = 5 / 20 = 0,25 A, I3 = I4 I5 = 1 0,25 = 1,25, e I1 = I3. R2 / R2 R3 = 1, 25. 30 / 30 70 = 0, 375 A. Quindi, l’ equazione finale che dovrai applicare sarà pari a E’ = Uab Ubc Ucd = 0, 37570 1, 25. 15 5 = 50 V. Il rapporto K sarà quindi pari a K = 200 / 50 = 4.