Come Coltivare gli Asparagi

Fanno parte di questo genere molteplici specie, di cui alcune vengono consumate come ortaggi, mentre altre vengono utilizzate come piante ornamentali. Esse sono formate da fitte ramificazioni di colore verde chiaro e non hanno foglie vere e proprie, ma cladodi, ossia sottili ramoscelli verdi.

Utilizzando alcune delle informazioni presenti in questa guida sugli asparagi, spieghiamo come effettuare la coltivazione nel proprio orto.

L’asparago va posizionato in ambienti luminosi, ma non alla luce dei raggi solari diretti. Non sopportano il freddo in quanto la temperatura minima in inverno deve aggirarsi attorno ai quindici gradi; tuttavia alcune specie resistono a temperature poco più rigide, a patto però che non scendano sotto lo zero.

Nei periodi più caldi occorre irrigare spesso l’asparago, anche ogni giorno. Nei mesi freddi invece occorre diradarle e innaffiarle solamente ogni volta che notate che il terreno non è più umido. Ogni quindici o venti giorni nel periodo che va da aprile a settembre somministrate concime per piante verdi disciolto in acqua.

Il terreno ideale di queste piante, è sciolto, ben drenato e fertile. Per realizzare un substrato adatto, mescolate del terriccio universale che non sia di qualità bassa e della sabbia. Per favorire il drenaggio, ponete sul fondo del vaso del materiale grossolano.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *